Abbiamo ricevuto questa lettera aperta dedicata alla comunità belluschese e deciso di condividerla. Ve la trasmettiamo perché è una lettera che esprime sentimenti forti che si concretizzano in un invito importante. Attraverso l’esperienza di Michela e dei suoi cari, sosteniamo l’invito ad essere prudenti ed evitare assembramenti, per garantire la salute di tutti! E riprendendo le parole di Michela che esprimono cordoglio ai vivi nel ricordo dei defunti, ci permettiamo di esprimere solidarietà alla “nostra”Luisa (una delle colonne portanti del Cg) e i suoi famigliari.

Grazie a tutti per l’attenzione.

“Nei prossimi giorni saremo in tanti a voler visitare i nostri defunti, come da tradizione. Quest’anno questa ricorrenza la sentiamo tutti molto di più, dopo i tanti lutti della scorsa primavera.
Anche la nostra famiglia, colpita dalla scomparsa improvvisa di Erminio. Ma abbiamo deciso che in questi giorni, al cimitero, non andremo. Sappiamo che il Comune ha preparato tutto, pulito e sistemato quello che c’era da sistemare. Siamo contenti di questa attenzione, che non è per i morti ma per i vivi.
Ma non andremo perché, in qualche modo, vogliamo con la nostra rinuncia ringraziare la comunità che ci ha tanto aiutato. Vogliamo essere più ligi delle regole che ci sono, delle precauzioni che saranno prese. Perché sarà naturale incontrare persone, scambiare due parole. E nessuno è sicuro che questo non sia motivo di ulteriore contagio.
E, rendendo pubblica questa nostra decisione, vogliamo fare un altro regalo alla nostra comunità. Perché altri, comprendendo il nostro dolore e la nostra rinuncia, facciamo come noi.
Per ricordare i nostri cari ci sono la preghiera, il sacrificio quotidiano di portarli con noi e magari qualche gesto che possiamo pensare a futura memoria: una pianta da mettere a dimora, un proposito di aiutare gli altri, una attenzione per fare la propria parte per sconfiggere la pandemia.
I ringraziamenti non sono mai abbastanza. Ma vi ringrazio anticipatamente per avermi ascoltata e per il sacrificio che vorrete fare. Per tutti i nostri cari defunti e per tutta la comunità.

Pubblicità